cover la strada e dintorni.PNG

La Strada e Dintorni

EP- 2021

1) La Strada (A.Lunati - A. Foa')

Alex Lunati: Voce, Piano, Tastiere, Basso, Chitarre Acustiche ed Elettriche.

Luca Poppi: Chitarre elettriche 

Marco Dieci: Armonica

Max Baldaccini: Batteria



2) Heroes (D.Bowie - B. Eno - P. Glass)

Alex Lunati: Voce, Piano, Tastiere, Basso, Batteria, Chitarre Elettriche.

Luca Poppi: Chitarre elettriche 



3) Sogno Clandestino (A. Lunati - G. Spagnuolo)

Alex Lunati: Voce, Piano, Tastiere, Basso, Batteria, Chitarre Elettriche.

Luca Cacciatore - Sax



4) You've got a Friend (C. King)

Alex Lunati: Voce, Piano, Tastiere, Basso, Grooves.

Luca Poppi: Chitarra Acustica

Arrangiato e Prodotto da Alex Lunati

Registrato c/o Moon-T Studio da Alex Lunati

Mixato e Masterizzato da Dario Casillo c/o Kambusa Wave 

Dipinto copertina: Sofia Lunati

Artwork: Alice Lunati

Grazie a Alberto Foà, Luca Poppi, Marco Dieci, Max Baldaccini, Luca Cacciatore, Dario Casillo, Elisa Alloro, Gerardo Spagnuolo, Alice Lunati, Sofia Lunati, Camilla Lunati.

LA STRADA

Testo di Alberto Foà - Musica di Alex Lunati



La strada e' un'amica che passa e ritrovi

i passi che conti ma non con le dita

La strada e' la vita e ogni volta riparti

e puoi camminarla, fermarti, mangiarla

La strada e' la stella cometa piu' bella,

diritta, contorta, ti ascolta e ti parla...

 

La strada ti sfida e ti sente il respiro

ma se resti indietro ti aspetta e fa un giro

Ha un battito nuovo a ogni passo che fai

la strada ti aiuta ma tu non lo sai

La strada la incontri soltanto per strada 

è lei che ti porta dovunque tu vada...

 

Non cambia e la cambi, ti cambia e ti basta

per farne una parte di una nuova meta

Ma non e' partire o arrivare che conta

che sono momenti stupendi ma e' niente

rispetto alla corsa, al cammino e alla gente

che incontri per strada

E poi vai avanti...

 

In strada c'e' un punto che e' un gioco di specchi

fa tanto fa poco, pero' non fa trucchi,

la strada promette, minaccia e si sbatte,

se piove riflette e fa luce di notte

La strada e' di tutti ma per tutti e' speciale

dipende da come la scegli di fare...

 

Non cambia e la cambi, ti cambia e ti basta

per farne una parte di una nuova meta

Ma non e' partire o arrivare che conta

che sono momenti stupendi ma e' niente

rispetto alla corsa, al cammino e alla gente

che incontri per strada

per strada

SOGNO CLANDESTINO

Testo di Gerardo Spagnuolo - Musica di Alex Lunati

 

Due occhi verso oriente 

Buio di pupille 

Occhi aperti su un alfabeto 

Note tra il pudore

 

Sono qui per il tempo

La meraviglia appena appesa

Di un mattino tra le ciglia 

Sono qui per i tuoi occhi

In un sogno illuminato verde e blu 

 

Sono qui in mezzo al guado

In un sogno clandestino

Luce d’abbaino

L’occidente si avvicina 

Lacrime verdi e blu

Illuminate a notte

Dalla leggerezza del mattino

Dalle parole dei lunati